Benvenuti! Ecco le nostre escursioni. Sentitevi padroni del Mondo!

DUE GRUPPI DI ANIMATORI CULTURALI E AMBIENTALI

CHE FANNO CONOSCERE IN TUTTE LE STAGIONI 

IL MONTE BALDO E LA LESSINIA
(PROVINCIA DI VERONA)   CERCHIAMO INSIEME E SPERIMENTIAMO LE EMOZIONI CHE SUSCITANO IL PAESAGGIO, LA CULTURA, LA NATURA, L'UOMO...

16° PREMIO LESSINIA

A Grezzana

CONFERENZE SUL DIVINO DANTE

Intendiamo organizzare delle conferenze nel 7° centenario della morte di Dante Alighieri, a partire dal 29 ottobre, come da programma allegato. Perché? Perché Dante è più attuale di quel che possiamo pensare. Perciò lo faremo leggendo e meditando una selezione delle sue opere e con visite teatralizzate ed animate. Dieci conferenze, due al mese, animate da esperti e fini dicitori, si terranno di mercoledì sera (anche on line) e saranno seguite da otto uscite guidate, teatralizzate, di sabato pomeriggio/domenica mattina per conoscere i principali luoghi del veronese con testimonianze dantesche. Si terranno inoltre due cene a tema medioevale, con ricette originali e varie ricostruzioni storiche ed artistiche sul periodo scaligero (pittura e arti, musica e vita durante il Trecento). E poi ci saranno le attualizzazioni della Divina Commedia: se questa rappresenta il cammino di redenzione di ognuno, in che girone pensate di mettervi? E qual è che meritate? Ricostruiremo una Divina (Volgare) Commedia con noi protagonisti.

Dove andreste o dove vi mettereste nell’Inferno di Dante?

Vestibolo (Antinferno)
Ignavi, uomini che non si sono schierati dalla parte del bene né del male. Corrono dietro un'insegna senza significato, punti da vespe e mosconi (ci sono anche gli angeli «neutrali», non schieratisi con Dio né con Lucifero).
I Cerchio (Limbo)
Pagani virtuosi, bambini non battezzati e «spiriti magni». Non subiscono alcuna pena, tranne il desiderio inappagabile di veder Dio.
II Cerchio (lussuriosi)
Sono trascinati da una violenta bufera infernale. Minosse giudica i dannati ed è custode del Cerchio.
III Cerchio (golosi)
Giacciono in un fango maleodorante, colpiti da una incessante pioggia. Cerbero li rintrona coi suoi latrati e li graffia con gli artigli.
IV Cerchio (avari e prodighi)
Divisi in due opposte schiere, fanno rotolare enormi macigni in direzioni opposte, finché cozzano gli uni contro gli altri. A questo punto si rinfacciano rispettivamente la loro colpa, poi tornano indietro fino al punto opposto del Cerchio. Il demone Pluto (Plutone) custodisce il Cerchio.
V Cerchio (iracondi)
Sono immersi nella palude formata dal fiume Stige, che circonda la città infernale di Dite, e si colpiscono continuamente con schiaffi, pugni, morsi (tranne gli «accidiosi», ovvero gli iracondi amari e difficili che covarono il risentimento e sono totalmente immersi nella palude).
VI Cerchio (eresiarchi)
Giacciono in tombe di pietra infuocate, dentro la città di Dite che è custodita da centinaia di diavoli. Tra di essi vi sono soprattutto i seguaci dell'epicureismo, che affermavano la mortalità dell'anima.
VII Cerchio (violenti)
I Girone (violenti contro il prossimo): sono immersi nel Flegetonte, fiume di sangue bollente, e sono tenuti a bada dai Centauri armati di arco e frecce.
II Girone (suicidi e scialacquatori): i primi sono imprigionati dentro gli alberi della selva e tormentati dalle Arpie; i secondi sono inseguiti da cagne nere che li azzannano e sbranano.
III Girone (bestemmiatori, sodomitiusurai): sono in un sabbione infuocato, sotto una pioggia di fiammelle; i bestemmiatori sono sdraiati e immobili, i sodomiti camminano, gli usurai restano seduti.
VIII Cerchio (Malebolge, peccatori di frode)
I Bolgia (ruffiani e seduttori): sono frustati dai diavoli
II Bolgia (adulatori): sono immersi nello sterco
III Bolgia (simoniaci): sono conficcati dentro delle buche a testa in giù, con le piante dei piedi accese da fiamme
IV Bolgia (indovini): camminano con la testa rivoltata all'indietro
V Bolgia (barattieri): sono immersi nella pece bollente, sorvegliati da demoni alati armati di bastoni uncinati
VI Bolgia (ipocriti): camminano con indosso una cappa di piombo dorata all'esterno
VII Bolgia (ladri): hanno le mani legate dietro la schiena da serpenti e subiscono orribili metamorfosi
VIII Bolgia (consiglieri fraudolenti): sono avvolti da una fiamma
IX Bolgia (seminatori di discordie): sono tagliati e mutilati da un diavolo armato di spada
X Bolgia (falsari): i falsari di metalli sono colpiti dalla scabbia; quelli di persone si addentano tra loro; quelli di monete sono tormentati dalla sete; quelli di parole sono colpiti da febbre altissima
IX Cerchio (Cocito, traditori)
Sono imprigionati nel ghiaccio: i traditori dei parenti a capo chino, quelli della patria fino a mezza faccia col capo eretto, quelli degli ospiti col capo all'indietro (così che le lacrime si ghiaccino e chiudano loro gli occhi), quelli dei benefattori sono totalmente immersi nel ghiaccio.
Al centro di Cocito si trova Lucifero, che nelle tre bocche maciulla Bruto e Cassio (traditori di Cesare) e Giuda (traditore di Cristo).

 

Allora dove vi mettereste?  

Ovviamente poi faremo lo stesso con il Purgatorio ed il Paradiso. Aspettiamo vostre segnalazioni e osservazioni, senza paura....

dantedante [328 Kb]

ABBIAMO 5 PAGINE FACEBOOK

Guardate le foto su Facebook alle pagine:

ctgbaldolessinia.org

il bello e il brutto del Baldo Garda  https://www.facebook.com/bellezzaBaldoGarda

Lessinia bella e brutta   https://www.facebook.com/Lessiniabellabrutta 

calendario giornaliero

premio lessinia

IL BALDO E' IL "MONDO"

ACA BALDO: 37 ANNI DI ANIMAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO BALDENSE PER LA CULTURA, L’AMBIENTE E LE TRADIZIONI,  

 

UN PATRIMONIO DI VALORI ED ESPERIENZE DA TRASMETTERE CONTINUAMENTE ALLA SOCIETA’ CIVILE E ALLE NUOVE GENERAZIONI